La gola di Predazzo, un canyon di porfido

Gola di Predazzo - (c) Mauro Monti

Nei pressi di Predazzo, in località Sottosassa, le acque tumultuose del torrente Travignolo scorrono tra pareti a strapiombo di porfido, meta di appassionati di arrampicata che qui trovano una preziosa palestra all’aperto.

L’attività estrattiva – che fino al 1949 veniva fatta a mano – è durata fino al 1966, quando un’alluvione distrusse tratti di strada e ponti.

E dunque, facendo attenzione ai divieti di accesso – in seguito a qualche brutto temporale – e ai massi che potrebbero staccarsi dall’alto, immergetevi pure nel tempo sospeso di questo sentiero dalle atmosfere gotiche, non ne rimarrete delusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *